IL CORPO TRA IMMAGINARIO, PAURE E DESIDERI"
Favole e fiabe nel lavoro educativo e nella pratica psicomotoria

Seminario con PHILIPPE LEMENU, BRESCIA 7 DICEMBRE 2019



Durante i primi mesi di vita, il bambino dipende dall'altro per soddisfare i suoi bisogni. Il linguaggio verbale per molti mesi, si esprime nel suo corpo, nel suo tono muscolare e dalle prime intense esperienze nascono alcune inevitabili angosce.

Il gioco spontaneo sarà un fattore essenziale nella costruzione psichica del bambino. Il gioco senso motorio e simbolico sono fattori di rassicurazione profonda, ma non bisogna dimenticare il valore essenziale del racconto. I bambini apprezzano le storie, perché in esse affrontano paure e ansie. Identificarsi ed essere l’eroe di una storia favorisce l’ espressività emotiva del bambino e lo sostiene nel superamento delle sue angosce. Nella pratica educativa in classe o nella stanza di psicomotricità, rifletteremo sul significato della storia.

La giornata si concentrerà su un contributo teorico, una situazione di formazione personale e workshop pratici.


Il seminario è rivolto a studenti di psicomotricità, psicomotricisti e/o terapisti della Neuro e della Psicomotricità dell'Età Evolutiva, educatori, psicologi, psicoterapeuti, neuropsichiatri, pediatri e insegnanti interessati alle tematiche dell'aiuto psicomotorio.

Per informazioni e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel.3296410104